KLYTAIMESTRA in «Die Orestie: Agamemnon» II.

    Atto IV 

    Clitennestra con il coro. 

    Buch kaufen

    Sulla soglia della reggia, con la bipenne ancora in mano, macchiata di sangue, appare Clitennestra.

    CLITENNESTRA: 

    Dire l'opposto a quanto prima io dissi
    per opportunità, non è vergogna.
    Come, se no, chi contro ai suoi nemici
    che gli sembrano amici, un danno trama,
    tale una rete di sciagure tendere
    potrebbe mai, che nessun balzo valga
    a superarla? Da gran tempo già
    questa riscossa dell'antica lotta
    m’era prevista - e fosse pur da lungi. -
    Ed ora, dove il colpo vibrai, sto:
    e ordii la trama, non lo nego, in guisa
    ch’egli né fuga né difesa avesse.
    Gli stringo intorno, come a squalo immensa
    rete, la pompa di funerea veste:
    lo colpisco due volte: e con due ululi
    abbandona le membra: sul caduto
    il terzo vibro, e all’Ade sotterraneo,
    protettore dei morti, il voto sciolgo.
    Cosí piombando, l’alma esala: fuori
    soffia una furia di sanguigna strage,
    e me colpisce con un negro scroscio
    di vermiglia rugiada, ond’io m’allegro
    non men che per la pioggia alma di Giove,
    nei parti della spiga, il campo in fiore.
    Questi gli eventi. E voi, dunque, allegratevi,
    se allegrar vi potete, o vegli d’Argo:
    io m’esalto! Libar sopra il cadavere,
    deh!, si potesse! Giustizia sarebbe,
    piú che giustizia! Costui nei suoi tetti,
    colmò una coppa d'esecrandi mali:
    egli stesso, al ritorno, la vuotò.

    PDF-Datei: 29,95 € 23,95 €


    Weitere Formate auf Amazon & Play:
    Taschenbuch / Kindle: 39,95 €
    Google eBook: 29,95 €


    UNSERE BÜCHER ALS PDF-DATEI


    AUSWAHL

    AUF DER BÜHNE © 2024